Classificazione EVO

La classificazione dell’ Olio Extra Vergine di Oliva è oggi rappresentato da tre tipologie principali :

DOP, IGP, BIOLOGICO

olio-extravergine-di-oliva-ed-olive

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

Conosciuto anche con l’ acronimo di EVO, è un olio ottenuto dalla prima spremitura delle drupe (olive), ovvero dei frutti della pianta Olea europea Leccino  (ulivo).                                                                                                                            I processi produttivi di tutta la filiera (dalla raccolta alla conservazione) sono meccanici ed escludono totalmente l’ uso della chimica e il risultato.

Il parametro fondamentale, identificativo dell’ OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA è la ACIDITA’ , mai superiore al valore di 0,8%

D.O.P. (Denominazione di Origine Protetta)

Il marchio DOP può essere applicato qualora tutto il Ciclo Produttivo, dalla materia prima al prodotto finito è riconducibile ad una Area Geografica definita e quindi il Prodotto che ne deriva, in nessun modo, può essere riprodotto al di fuori di tale limite geografico.
Il Marchio DOP si applica ai soli prodotti certificati. La Certificazione avviene a seguito di un preciso disciplinare produttivo che viene verificato da un apposito Ente Certificatore che alla fine delle verifiche Certifica il Prodotto come DOP.

I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta)

Il Marchio IGP viene attribuiti a quei prodotti dove, almeno una fase del processo produttivo viene svolta nella zona geografica a cui si vuole fare riferimento.
Il Marchio IGP si applica ai soli prodotti certificati. Anche per questa tipologia è necessario seguire un preciso disciplinare che l’ Ente Certificatore verifica prima di conferire la Certificazione.

BIOLOGICO :

Il Marchio per questa tipologia di Produzione è “Da Agricoltura Biologica”.
La caratteristica principale di questo Marchio risiede nella pratica agricola utilizzata che prevede l’ assoluto divieto di utilizzare prodotti chimici. Nessun diserbante quindi ma solo mezzi meccanici o fisici, mentre la lotta ai parassiti avviene per mezzo di prodotti naturali, definiti dall’ Ente Certificatore.

Anche in questo caso l’ Ente Certificatore provvede alla verifica del produttivo ed una serie di controlli previsti dal disciplinare Reg. (CEE) 2092/91.

Nell’etichettatura e nella pubblicità dei prodotti da agricoltura biologica si può far riferimento al metodo di produzione biologico solo se questi sono conformi al. In particolare se: